Denti Inclusi: Sintomi e Cura

Dolore, indolenzimento, mal di testa, gengive sanguinanti sono segnali fastidiosi e quasi inequivocabili: potrebbe trattarsi di denti inclusi o denti del giudizio.

I denti sono detti inclusi quando non riescono a erompere completamente dalla gengiva, rimanendo nascosti o spuntando solo in parte per la mancanza di spazio. 

Un esempio su tutti? Molti dei denti del giudizio possono essere denti inclusi. 

Altre volte invece, può succedere che rimangano in arcata dei denti da latte senza permettere a quelli definitivi di poter erompere: questo è il caso , frequente, dei canini superiori che possono rimanere per questo motivo all’interno dell’osso o erompere sul palato.

Denti Inclusi: Sintomi e Cura

Dolore, indolenzimento, mal di testa, gengive sanguinanti sono segnali fastidiosi e quasi inequivocabili: potrebbe trattarsi di denti inclusi o denti del giudizio.

I denti sono detti inclusi quando non riescono a erompere completamente dalla gengiva, rimanendo nascosti o spuntando solo in parte per la mancanza di spazio. 

Un esempio su tutti? Molti dei denti del giudizio possono essere denti inclusi. 

Altre volte invece, può succedere che rimangano in arcata dei denti da latte senza permettere a quelli definitivi di poter erompere: questo è il caso , frequente, dei canini superiori che possono rimanere per questo motivo all’interno dell’osso o erompere sul palato.

Denti Inclusi: Sintomi e Cura

Dolore, mal di testa e gengive sanguinanti sono segnali quasi inequivocabili: potrebbe trattarsi di denti inclusi o denti del giudizio.

I denti sono detti inclusi quando non riescono a erompere completamente dalla gengiva, rimanendo nascosti o spuntando solo in parte per la mancanza di spazio. 

Un esempio su tutti? Molti dei denti del giudizio possono essere denti inclusi. 

Può succedere anche che rimangano in arcata dei denti da latte che non permettono a quelli definitivi di erompere: questo è il caso, frequente, dei canini superiori.

Posso trattare ogni genere di dente incluso e intervenire tempestivamente sulle conseguenze possibili. Come? Con l’estrazione del dente incluso o con l’intervento di un apparecchio che sposti i denti creando lo spazio giusto per quello uscente.

Canini Inclusi e Denti del Giudizio Inclusi

Tipicamente inclusi sono i denti del giudizio e i canini; e fondamentale, per non incorrere in disturbi correlati, è trattarli tempestivamente.

Essendo i denti del giudizio e i canini superiori i denti che erompono per ultimi, è frequente che non trovino spazio sufficiente nelle arcate e che si facciano sentire con i primi sintomi: dolore, alito cattivo, infiammazioni gengivali. Se non trattati, possono portare a complicanze ben più importanti – infezioni, alterazioni della posizione dei denti, sviluppo di cisti, danni alla struttura anatomica della mascella – e per questo è necessario agire in fretta, in particolare per il canino incluso.

 Le strade per trattarlo sono tre:

  • monitoraggio della crescita e mantenimento della situazione, se il canino sta crescendo correttamente senza compromettere la salute degli altri denti;
  • estrazione del dente: più rara per i canini, comune per i denti del giudizio;
  • riposizionamento: l’odontoiatra, con l’aiuto degli apparecchi, sposta il canino incluso dove sarebbe dovuto erompere.

Denti Inclusi: perché trattarli e possibili terapie

Trattare i denti inclusi è necessario per mantenere una salute dentale ottimale. Le possibili conseguenze se non si interviene? Carie, denti storti, ascessi, cisti.

Molti miei pazienti, appena passata la fase di fastidi e dolori acuti legati alla “spinta”  dei denti del giudizio inclusi, rimandano il trattamento (l’estrazione del dente è solitamente temuta), fino a dimenticarsene. Niente di peggio: anche se non li vediamo o se non danno apparentemente fastidio, i denti inclusi devono essere tenuti sotto controllo per evitare spostamenti dentari indesiderati e infezioni.

Denti Inclusi: il trattamento con ricostruzione 3D

  1. Prima visita e Panoramica: valutazione iniziale mediante la radiografia panoramica delle arcate dentarie (Ortopantomografia), con la quale posso individuare l’eventuale mancanza di spazio per il dente definitivo a livello dell’osso alveolare.
  2. Analisi del Caso: eseguo un’attenta analisi per capire la difficoltà e infine impostare un piano di trattamento adeguato e personalizzato per il paziente.
  3. Valutazione 3D e Pianificazione: mi avvalgo di una moderna tecnica di Ricostruzione 3D per pianificare adeguatamente il trattamento del paziente e per trovare la soluzione più adatta.
Se senti dolore alla mandibola o ai denti, hai l’impressione di avere l’alito cattivo e soffri di fastidi masticatori è possibile che si tratti di un dente incluso. Non aspettare e contattami per risolvere il problema il prima possibile.

Contattami da qui

Compila il form qui sotto con i tuoi dati e la tua richiesta: ti ricontatterò al più presto.

Contatti

Le opinioni dei miei pazienti


Ultime dal Blog

Leggi tutti gli aggiornamenti e le novità su Invisalign®, Medicina Estetica e tanto altro

Canini inclusi: perché, come evitarli?

L’ortodonzia si è evoluta rispetto agli anni passati, soprattutto in ambito preventivo e ortodontico pediatrico. Una volta non c’era così tanta prevenzione e attenzione nell’intercettare…
LEGGI